Per ricevere i nuovi post via email

giovedì 25 luglio 2019

Quando si gioca si fa sul serio


“Finché si scherza d’accordo, ma quando si gioca si fa sul serio”.
E. Sciarra (2010), L’arte del gioco, Milano, Ugo Mursia, p.19.


Gaetano Chierici, L’istinto alle armi, 1868

domenica 14 luglio 2019

The Body, the Mind, the Space


“Una sfida importante nella mia carriera è stata quella di individuare l’animale nell’essere umano e l’essere umano nell’animale”. Roger Ballen

Froggy Boy, USA, 1977
Tommy, Samson and a Mask, 2000

Waif, 2012

“Nulla è una messa in scena. E nulla è già presente. Tutto si trasforma attraverso la macchina fotografica”.

Dogfellows, 2014
Transformation, 2014
Victor, 2015

Dal 9 giugno all’8 settembre 2109
Fondazione Sozzani, Corso Como 10 - Milano

giovedì 11 luglio 2019

Animali sbagliati

Franco Matticchio, Animali sbagliati, Vànvere Edizioni, Roma, 2016


L’è tutto sbagliato
L’è tutto da rifare
G. Bartali

Questo post è tutto sbagliato. Il correttore automatico mi fa notare, con la spietata sottolineatura rossa, che ogni parola è errata, che tutti gli animali, nati dall’immaginazione di Franco Matticchio, non sono ammissibili nel rigido vocabolario di chi, indurito dal dovere, non può più permettersi di perdere tempo a scherzare, ridere e divertirsi. Bisogna correggere, non si può regredire.
Ma noi vogliamo fermarci per sfogliare le pagine di questo spassoso libro e provare a giocherellare con le parole come fanno i bambini, che forse saprebbero immaginare animali ancora più bislacchi e divertenti.


L'ACCIUGAMANO

LA VACCA DA BAGNO

IL VAMPIRAÑA

L'ARPADILLO

IL PANDALONE

GLI INNAMORATTI

mercoledì 10 luglio 2019

Gioco di cappelli


Gioco di cappelli è un cortometraggio sperimentale del regista e pittore Hans Richter, prodotto a Berlino tra il 1927 e il 1928.
Vi lasciamo godere la visione di questo breve filmato in cui il regista tedesco si diverte a giocare con la realtà, ad animare gli oggetti che perdono la loro funzionalità ordinaria per fluttuare nell’aria, moltiplicarsi, nascondersi, scomparire e riapparire. E nel tempo magico e misterioso del gioco le lancette inesorabili dell’orologio sembrano arrestarsi.

sabato 6 luglio 2019

Una splendida giornata

Una splendida giornata (2017) di R. Jackson, illustrato da Suzy Lee, Terre di mezzo, Milano.

Una giornata può essere splendida sia che il tempo sia bello o brutto, sia che piova o ci sia il sole, sia in casa che all’aperto. I bambini sono “enigmi luminosi” che hanno la sorprendente capacità di trasformare la realtà, di scombinare l’ordine del reale per creare scenari imprevedibili dove girare esultanti, danzare in una pozzanghera, planare sul prato, scivolare tra i fiori, fischiettare o gridare festanti.
I bambini scoppiano di vita tra le pagine del fantastico libro di Richard Jackson, illustrato da Suzy Lee, e attraverso il gioco e l’immaginazione ludica dipingono con colori brillanti il bianco e nero delle pagine della vita.
«Così, tutt’insieme.
Trallallero e trallallà».