Per ricevere i nuovi post via email

domenica 18 gennaio 2015

Angeli tra luce e oscurità. Dell'ambiguità del bambino.


“Entrambi i bambini possedevano una gentilezza d’animo (il loro unico difetto, benché Miles non fosse affatto effeminato), che li rendeva, come dire?, quasi impersonali e certamente difficili da punire. Erano simili a quei cherubini dell’aneddoto in cui, almeno a livello morale, non vi è niente di tangibile da bastonare! Ricordo, specialmente nei riguardi di Miles, di provar l’impressione che la sua vita non avesse mai avuto un passato qualsiasi. È vero che non si possono pretendere degli «antecedenti» in un bambino, ma c’era qualcosa, in questo bel fanciullo, di straordinariamente sensitivo, eppure straordinariamente felice che, più di ogni altra creatura della sua età che avessi mai visto, mi colpiva come qualcosa che sembrava rinascere ogni mattino. Non aveva mai sofferto, nemmeno per un solo momento. Presi questa come la prova definitiva che egli non era mai stato veramente punito. Se si fosse comportato male, le avrebbe certamente «prese» e, conseguentemente, anch’io lo avrei notato, trovandone la traccia del dolore e del disonore che aveva subìto. Non ero riuscita ad accorgermi di niente: dunque era un angelo. Non parlava mai del collegio, non rammentava mai un compagno o un maestro; e, per parte mia, ero fin troppo disgustata per alludervi. Evidentemente ero come stregata, e la cosa meravigliosa è che, anche allora, ne ero perfettamente cosciente. Tuttavia mi arrendevo al suo fascino; era un antidoto per ogni pensiero, e di pensieri ne avevo più d’uno. In quei giorni avevo ricevuto delle lettere inquietanti da casa, dove le cose non andavo bene. Ma, grazie alla gioia che quei bambini mi davano, cosa m’importava del resto del mondo? Questa era la domanda che ero solita ripetere ogni volta che mi rifugiavo in camera. Ero abbagliata dalla loro grazia”. H. James, Giro di vite.

Jean-Baptiste Greuze- Le petit boudeur

                                                          Paul Klee- Angel Bell

                  Joshua Reynold- A child portrait in different views: Angel's Heads

                                              Takeshi Kitano- L'infanzia di Kikujiro

JeongMee Yoon- The Pink & Blue Project

Nessun commento:

Posta un commento