Per ricevere i nuovi post via email

sabato 14 novembre 2015

Immaginiamo il futuro. Il ruolo dello sport, la proposta del Judo

Sabato 21 e domenica 22 settembre 2015 presso il centro Asteria di Milano si svolgerà il
Congresso Internazionale "Immaginiamo il futuro. Il ruolo dello sport la proposta del Judo."


Il recupero dei valori civili sia sul piano personale che sociale è sicuramente favorito dalla pratica dello sport e soprattutto dall’educazione fisica, mentale e morale che il judo offre, in base al programma esplicito formulato dal suo fondatore, Kano Jigoro. Tuttavia lo sport non è indenne dalla pressione di un mondo fondato sulla competizione esasperata e sul perseguimento del risultato al di là della qualità tecnica e morale dello stesso, e il judo non fa eccezione. Il valore educativo dell’esperienza sportiva risiede nel rispetto dell’avversario, nella purezza tecnica e nell’accettazione di regole condivise, sia durante la preparazione che nel corso delle competizioni. In quest’ambito assume particolare importanza l’arbitraggio che può richiamare il rispetto dei principi profondi che soggiacciono alla disciplina.

Apertura a cura dei giovani judoka dell'associazione AISE
Tavola rotonda con i Maestri N. Tempesta, B. Vismara, M. Pelligra, E. Degl’Innocenti
e a seguire interventi di
Marcello Ghilardi – Università degli Studi di Padova
Giuseppe Di Cesare – Università degli Studi di Parma
Francesca Antonacci – Università degli Studi di Milano Bicocca
Guido Racinelli e Massimo SienaIED Milano
Julian Espartero Casado – Università di Leòn (Spagna)
Claudio Sanna – Professore di educazione fisica, insegnante di judo
Tavola rotonda con i Maestri N. Tempesta, B. Vismara, M. Pelligra, E. Degl’Innocenti
Il tema scelto, nel congresso del 2015, impone, per la prima volta, l’apertura di un confronto fra diverse linee di pensiero sulla natura del judo. Per questo, accanto agli interventi individuali, ci sarà anche una discussione in forma di tavola rotonda. Ma la novità maggiore consiste nel presentare, accanto agli interventi di persone la cui autorità è consolidata, anche un’elaborazione compiuta da giovani che un giorno non lontano diverranno i successori ed i prosecutori del judo.

Nessun commento:

Posta un commento