Per ricevere i nuovi post via email

lunedì 9 maggio 2016

Gioco, nutrimento per l'anima

Marta Brunato e Lorenzo De Simone
Sabato 7 maggio è stato un momento magico, con una performance di danza di Marta Brunato e Lorenzo De Simone, alle percussioni Lorenzo Borroni, regia di Ilaria De Lorenzo. Un narrazione di Susetta Sesanna e  giochi circensi animati da Giulia Schiavone. E c'eravamo tutte (quasi) a orchestare e armeggiare dietro le quinte.
Giulia Schiavone

Susetta Sesanna


Il pubblico è stato numeroso e caloroso ed è stato emozionante veder cambiare i visi, le posture e gli sguardi di chi è intervenuto, osservare lo spuntare di sorrisi e  di molti occhi brillanti di gioia.
Il gioco è nutrimento per l'anima perché è una piccola cosa, che non si nota nel correre urlante delle giornate, ma che dà sostentamento a quella parte di noi, l'anima, collante di ciò che solitamente è separato: corpo, mente, spirito. L'anima sta nascosta, è a volte è sofferente, ma rimane a intrecciare tutte le parti con le emozioni, la forza e il potere immaginante di vedere ciò che gli altri non vedono, ciò che potrebbe essere, ciò che sarà. Immaginare è giocare con le possibilità, per farle cambiare con la danza, la fiaba, il circo, teatro, la poesia.
Questa capacità di tessere legàmi dà nutrimento e trasforma ciò che è inutile in necessario, ciò che è abbandonato in dono prezioso, ciò che è disprezzato in oggetto di bellezza.
Così abbiamo sentito vibrare emozioni, immagini, simboli, fonti di trasformazione, anche piccola, ma che hanno impresso un movimento di piacere. Sta a ciascuno di noi adesso assecondare tale movimento, o dimenticarlo.
Buon gioco a tutti quelli che c'erano e un invito a quanti ci saranno nei nostri prossimi eventi!



Nessun commento:

Posta un commento