Per ricevere i nuovi post via email

lunedì 7 agosto 2017

“Il movimento sta alla base di ogni divenire”. In villeggiatura al Zentrum Paul Klee

 
1921 - Paul Klee im Atelier
“L’arte gioca con le cose ultime un gioco inconsapevole e tuttavia le attinge!
Coraggio, uomo! Sappi apprezzare questa villeggiatura, questo mutare per una volta, come l’aria, il punto di vista, questo vederti trasposto in un mondo che, svagandoti, ti dà forza per l’invitabile ritorno al grigiore quotidiano.
Di più, ti aiuta a deporre la spoglia, per qualche istante a crederti Dio; ad attendere sempre con gioia il riposo serale, in cui l’anima va a ristorarsi, a rinvigorire le proprie forze snervate, a colmare di nuovi succhi le vene esauste.
Lasciati trascinare in questo mare corroborante, lungo ampie correnti e sul filo di graziosi ruscelli, come è appunto la grafica, con le sue aforistiche ramificazioni”.
P. Klee (2004), Confessione Creatrice e altri scritti, Abscondita, Milano, pp. 20-21.
 
Six Small Sketches of Children in the Open, 1908

Angel of the Star, 1939

   Silly Question of a Child, 1940

           What Does the Little Girl Want?, 1940

     Early Sorrow, 1938


        Saint, from a Window, 1940
    This Star Teaches Bending, 1940


Intention, 1938

 Tree Faces 2, 1937
The Garden in Bloom, 1930

Secret Lettering, 1937

Beginning of a Poem, 1938
 
The Eye, 1938
 
  With the Eagle, 1918

 
 

Nessun commento:

Posta un commento