Per ricevere i nuovi post via email

domenica 11 marzo 2018

"Sul gioco" di Cesare Tacchi


Faccio/ come/ se/
dico/ come/ se
gioco/
questo è realtà/
non è sogno
è razionale/
non per utilità/
ma per gioia/
per simpatia/
per gioco/
mi metto in/ gioco
come un bambino/
ho energia/
ho il pensiero/
ho gli strumenti
ho un inizio/
un numero uno
vocalizzo parole/
non banali/
sono come un vecchio/
che ha trovato l’infuso/ la pozione/
per diventare piccolo/ piccolo/
e/ inesorabilmente/ continuo
questo gioco/ e sfioro il tempo/
in fondo al tempo/ c’è la morte/
nella luce della porta/ io mi faccio
piccolo/ nasco nuovo/rimando/
continuo/

Cesare Tacchi, Manoscritto dedicato ai suoi studenti, novembre 2006


Il letto (pensando a un prato…!), 1966
“Sentire” “… Se dipingete chiudete gli occhi e cantate…” (Pablo Picasso), 1974


Struttura bianca su nero, 1962

Poltrona inutile, 1967

Cancellazione d’artista [Reperto], 1968

Cesare Tacchi. Una retrospettiva
7 febbraio – 6 maggio 2018
Palazzo delle Esposizioni
Via Nazionale, 194 – 00186 Roma


Nessun commento:

Posta un commento