Per ricevere i nuovi post via email

sabato 1 dicembre 2018

Che cos'è un bambino?

Beatrice Alemagna, Che cos’è un bambino?, Topipittori, 2008

“Questo è un libro che ci riconcilia con la disgrazia più irrimediabile della vita: non essere mai adulti e poi, improvvisamente, non essere più bambini”.
Crediamo che le parole di Aldo Busi, nell’introduzione al testo di Lewis Carroll Alice nel paese delle meraviglie, si possano riferire anche al bel libro di Beatrice Alemagna, Che cos’è un bambino?
Un libro che consigliamo di leggere agli adulti insieme a un bambino per rimettere l’adulto in contatto con il mondo poetico, capriccioso e riottoso dell’infanzia e per avvicinare il bambino al mistero della propria identità. 
L’adulto e il bambino si possono re-incontrare nello spazio/tempo dell’immaginazione, del mistero, del rispetto. 

 
“Ci sono bambini di tutti i tipi, 
di tutti i colori, di tutte le forme.
I bambini che decidono di non crescere, 
non cresceranno mai.
Avranno un mistero dentro di sé.
Allora anche da grandi si commuoveranno 
per le piccole cose: un raggio di sole o un fiocco di neve”.


"Un bambino ha piccole mani, piccoli
piedi e piccole orecchie, ma non per questo
ha idee piccole.
Le idee dei bambini a volte sono grandissime,
divertono i grandi, fanno loro spalancare la bocca e dire: «Ah!»".

Nessun commento:

Posta un commento